Considerazioni Flash sull’Imu dopo Il Lega Unita Day

Il sindaco di Cusano Milanino Sergio Ghisellini

L’1 maggio la Lega si è riunita a Zunica, organizzando il “Lega unita day” necessario per farsi vedere compatti e uniti dopo il marasma della famiglia Bossi.

Davanti ad una moltitudine di simpatizzanti il tema proposto a gran voce dal carroccio è stato L’ABOLIZIONE O DIMEZZAMENTO DELL’IMU.

Queste le parole di Claderoli: “dimezzare l’Imu e, attraverso detrazioni, portarla a zero per la prima casa: si può fare a legislazione vigente. Perchè noi siamo per le tasse giuste”.

Anche Maroni, dopo aver specificato che la Lega non incita alla rivolta fiscale, ha affermato: ”l’obiettivo più importante, se ci sarà l’adesione di tutti i Comuni, è che si possa mandare a casa il governo prima dell’estate” ovviamente il licenziamento del governo sarebbe possibile con l’abbattiemnto dell’Imu da parte dei comuni leghisti.

A questo punto però la domanda nasce spontanea. Come è possibile che la giunta Ghisellini non segua le direttive del carroccio? E sopprattuto, come mai impone nel nostro comune l’aliquota più alta?

I dubbi esistenziali a cui non si può rispondere.

 

Francesca Cozzi

Facebook Twitter Email



Related posts

coded by nessus
,

3 Responses to “Considerazioni Flash sull’Imu dopo Il Lega Unita Day”

  1. luigi piccirillo Says:

    i fedeli di opus dei e romantici sognatori del fascismo son fedeli… si fedeli come giuda…

    Reply

  2. Marco Fais Says:

    mistero della fede….

    Reply

Leave a Reply

CommentLuv badge