COORDINAMENTO DEI COMITATI INTERRAMENTO RHO-MONZA: COMUNICATO STAMPA

  • Il Coordinamento dei Comitati Interramento RHO– MONZA, a seguito della decisione della Conferenza dei Servizi del 30 settembre 2013, che ha deliberato di approvare il progetto della RHO-MONZA contro il parere dei Comuni interessati al progetto, dichiara quanto segue :
    Questa è una gravissima decisione, in quanto non si tiene conto della contrarietà espressa dalle Amministrazioni e dai Comitati al progetto della RHO-MONZA, in particolare del lotto 1 per l’interramento a Paderno Dugnano e delle criticità relative al lotto 3

    È inaccettabile che la Provincia di Milano, la Regione Lombardia e il Comune di Milano abbiamo dato il loro parere favorevole nonostante il parere negativo dei Comuni e dei Comitati

    E’ altresì inaccettabile il “ricatto” perpetrato all’interno della Conferenza dei Servizi dall’Assessore De Nicola, a nome della Giunta Provinciale di Milano, in merito ai 55 milioni di euro deliberati dal Cipe.

    È scandaloso che la Presidenza della Conferenza dei Servizi abbia rifiutato la richiesta congiunta delle Amministrazioni di ottenere il crono-programma dei lavori, anche oltre i limiti di tempo dell’Expo, e che la Società Serravalle abbia respinto la fondamentale richiesta dell’interramento del lotto 1 relativo al tratto di Paderno Dugnano.

    E’ scandalosa che la Presidenza della Conferenza dei Servizi abbia evidenziato che essendo EXPO una manifestazione decisa dal governo di caratura mondiale le strade ad essa connessa non verranno certo bloccate dalle comunità locali. Se così fosse ci domandiamo quale sia l’obbiettivo della Conferenza dei Servizi.

    Il Ministero delle Infrastrutture ha svilito il ruolo delle Amministrazioni Comunali, privandole di ogni potere decisionale su un’opera importante e dall’impatto ambientale devastante, che attraversa i territori di loro competenza.

    Il Comune di Milano, definendo marginale la sua competenza sull’opera, ha dimostrato di essere disinteressato ai problemi del territorio circostante che dovrebbe far parte dei confini della futura città metropolitana.
    In conclusione il Coordinamento dei Comitati è ben consapevole che tale gravissima decisione avrà una devastante ricaduta negativa sulle nostre comunità e invita le AmministrazioniComunali a non smobilitare ed a mantenere alto il controllo. Qualora il Ministero e la Regione Lombardia confermassero la decisione espressa durante la Conferenza dei Servizi, chiediamo alle Amministrazioni di rinnovare, congiuntamente, la richiesta di ulteriori finanziamenti al Ministero delle Infrastrutture per l’interramento del tratto del lotto 1 di Paderno Dugnano e quello del lotto 3 di Baranzate; in caso contrario, di adottare tutte le misure amministrative utili per creare difficoltà alla realizzazione di una Rho Monza dannosa per la salute e per l’ambiente.

    Paderno D., 3 ottobre 2013
    Coordinamento Comitati interramento Rho-Monza

Facebook Twitter Email

Trackbacks/Pingbacks

  1. Quelli che non vogliono la Rho-Monza - Giornalettismo - 12 ottobre 2013

    […] proposte sia dai cittadini sia dal consiglio comunale della località in provincia di Milano, con i Cinque Stelle che hanno accusato la Giunta Pisapia di non essersi interessata al problema perché la strada non […]

Leave a Reply

CommentLuv badge